ESISTONO ANALOGIE TRA LA MITOLOGIA CINESE E IL LIBRO DELLA GENESI?

Anche i cinesi hanno la loro Età dell’Oro. Nei libri sacri cinesi si narra di un giardino misterioso dove c’era un albero da cui pendevano le “mele dell’immortalità”, e questo albero era difeso da un serpente alato chiamato drago. Poi, in parte causa di un’eccessiva sete di conoscenza e in parte a causa della donna estremamente sensuale che lo sedusse, l’uomo cadde. Da lì in poi passione e lussuria governarono la sua mente, e cominciò la guerra contro gli animali. Nel CHI-KING, uno dei sacri testi cinesi, è scritto: “All’inizio tutto era sottomesso all’uomo, ma poi la donna ci ha trasformato in schiavi. L’uomo tentò di difendersi innalzando un muro ma la donna, spinta da un ambizioso desiderio di conoscenza, lo demolì. La nostra miseria non viene dal cielo ma dalla donna, è lei che ha causato la perdizione dell’uomo. Ah infelice POO SEE! Sei tu ad aver appiccato il fuoco ce ci consuma, ed esso divampa ogni giorno sempre più. La nostra miseria dura da molti secoli. Il mondo è perduto. Il vizio inonda tute le cose come un veleno mortale”. Anche i cinesi quindi conoscevano la dottrina del peccato originale, da sempre infatti essi credono che l’uomo sia un essere caduto (brano tratto da "Il libro che la tua Chiesa non ti farebbe mai leggere").

CHI-KING è il nome di un cantante e non di un testo sacro cinese:

https://www.youtube.com/watch?v=Y32zwDAy0xU

Non esiste alcun testo sacro con quel nome, come affermato, invece, da Leedom e Murdy. A meno che non si riferissero a  “I Ching” , detto anche “I King”: sacro testo cinese che in italiano è noto col nome di “Libro dei Mutamenti”.  Tale testo, però, non mi risulta menzioni in alcun modo nulla di analogo a quanto scritto nel Libro della Genesi. La frase “mele dell’immortalità” dimostra, a mio avviso, che quel brano riportato da Leedom e Murdy non esista presso nessun testo sacro cinese. Come, infatti, ho già detto in altra occasione, la Bibbia non menziona alcuna mela. L’Albero della Conoscenza del Bene e del Male non era un melo come alcuni erroneamente pensano. In latino i termini malus e malum possono significare sia “male” sia “mela”. Da tale fraintendimento, con tutta probabilità, nacque la leggenda secondo la quale il frutto proibito fosse una mela. Forse Leedom e Murdy queste cose non le sanno e hanno ricamato (o riciclato da chissà dove) una storiella ad hoc attribuendola alla mitologia cinese per poi spacciarla simile a quella biblica. Per la cronaca, poi, POO SEE è un neologismo inglese usato per indicare coloro che, avendo paura di tutto, si rifiutano di fare qualcosa senza alcuna buona ragione. Non ho trovato da nessuna parte che fosse anche il nome di un personaggio mitologico. Detto ciò non si può dar credito a una storia senza riportarne la fonte (la menzione Chi-King, come detto, non porta a nulla se non al nome di un cantante). Per Leedom e Murdy, purtroppo, le note a piè di pagina sono una sorta di optional. ANCHE I CINESI, DUNQUE, NON CONOSCEVANO LA DOTTRINA DEL PECCATO ORIGINALE.