IL CRISTIANESIMO SI RIFA' AL MITRAISMO?

Molti detrattori del Cristianesimo affermano che la religione cristiana sia stata come scopiazzata dal mitraismo in quanto anche tale religione affermerebbe che Mitra nacque da una vergine, che dei pastori assistettero alla sua nascita e via discorrendo. Il mito di Mitra, in realtà, non narra affatto che questi nacque da una vergine, bensì da una roccia. John R. Hinnells, professore prima all’università di Manchester e poi alla Liverpool Hope University, nonché uno dei massimi conoscitori al mondo del mitraismo, nel suo libro “Mithraic Studies: Proceedings of the First International Congress of Mithraic Studies” smontò la storiella secondo la quale Mitra sarebbe nato, appunto, da una vergine. Mitra, in effetti, non nacque alla maniera di Gesù, ma (secondo il mito) nacque da una roccia (la petra genetrix), presumibilmente lasciando una grotta dietro di sè. Dal momento che la roccia non può certamente essere definita "una vergine", il paragone con Gesù non sussiste; inoltre Mitra nacque già adulto come da foto allegata:
 

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/1/1b/Mithras_petra_genetrix_Terme.jpg
 
L'idea secondo cui Mitra sarebbe nato da una vergine è fondata su un uso arbitrario e fraudolento di certa terminologia. Mitra sarebbe nato dalla "materia primordiale", chiamata anche "prima madre" o "materia vergine". È evidente che la differenza tra la materia inanimata e una donna vergine sia abissale. Chi, però, ha il solo scopo di fare del facile sensazionalismo per vendere quante più copie possibili, non si preoccupa minimamente di entrare nel merito di certe questioni.
 
La storiella, invece, secondo la nacque dei pastori assistettero alla nascita di Mitra, non è attestata da alcun documento antico. Colui che la propose fu Franz Cumont, storico e archeologo belga. Secondo Cumont i due personaggi raffigurati su un bassorilievo (quello di destra, vedi foto da link allegato in basso) sarebbero due pastori. Cumont lo dedusse dal loro abito che, a sentir lui, sarebbe tipico, appunto, di due pastori. In realtà, l’abito in questione, era quello tipico della Frigia. I due personaggi in questione, fra l’altro, non erano pastori ma “Cautes e Cautopates”: i due assistenti mitologici di Mitra (ben noti da sempre ai conoscitori della mitologia mitralica). Neppure è vero che Mitra fosse sempre raffigurato con un agnello sulle spalle (in nessuna delle tre immagini che ho riportato, ad esempio, c’è un agnello assieme a Mitra)

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/91/Fiano_Romano_mithraic_relief.jpg

Campato in aria è anche l'accostamento che Leedom e Murdy fanno circa la morte di Mitra e quella di Gesù.